Risotto cremoso al Carciofo Violetto mantecato con la Robiola

Il Carciofo è sempre stato considerato un antidoto per i più svariati problemi dell’organismo: molto ricco di ferro, stimola il fegato, è sedativo della tosse, contribuisce a purificare il sangue, fortifica il cuore, dissolve i calcoli e disintossica. Inoltre possiede un ottimo connubio tra valore nutritivo e basso apporto calorico.

Quindi, se non sapete come consumarlo se non trifolato o in pinzimonio, ecco la ricetta che fa per voi: una crema di carciofi favolosa per rendere il vostro risotto super cremoso. Il piatto alla vista non rende giustizia per quanto è buono!



Per due porzioni

160gr di riso Carnaroli

4 carciofi di medio/piccoli (peso non puliti circa 700gr)

40gr di robiola

1/2 lt di brodo vegetale

Cipolla qb

Olio evo

Sale e pepe

1/2 bicchiere di vino bianco

40 gr di burro 

  1. Pulire i carciofi: mondarli eliminando gambo e punta, eliminare le foglie esterne più dure, tagliarli a metà ed eliminare la ‘barba’ al centro. Tagliare ogni metà in spicchi molto sottili.
  2. Preparare un soffritto con 30 gr di burro e poca cipolla, aggiungere i carciofi, salare e pepare, rosolarli a fiamma bassa per 10/15 minuti coperti, aggiungendo un filo di olio e in seguito un cucchiaio scarso di brodo vegetale a metà cottura. Consiglio di utilizzare una padella antiaderente. 
  3. Nel frattempo preparare il risotto: fare il soffritto facendo sciogliere in una casseruola il restante burro e cipolla q.b.
  4. Tostare il riso per un minuto e Sfumare con 1/2 bicchiere di vino bianco. Aggiungere il brodo caldo poco alla volta, mescolando di tanto in tanto il riso.
  5. Una volta terminata la cottura dei carciofi mettere da parte qualche spicchio per decorare il piatto e frullare tutto il resto con un minipimer aggiungendo un cucchiaio di brodo vegetale.
  6. Aggiungere la crema al riso che sarà ormai a metà cottura e portarlo al termine aggiungendo man mano il brodo restante.
  7. Una volta pronto spegnere e mantecare con la robiola.
  8. Lasciare riposare un paio di minuti e servire decorando con i carciofi avanzati che avrete tenuto al caldo o riscottato velocemente prima di impiattare.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...